La VAR Vale!

Abbiamo passato il turno, questa è la cosa più importante, perché come dicono quelli forti e quelli che vincono sempre, i deboli si lamentano ed i forti vincono. Non ho visto la gara, l’ho sentita per gran parte su Lady Radio (l’unica che prendeva dall’auto durante il viaggio), che fa una triste radiocronaca intervallata da lunghi momenti di commento da studio. A parte questo, mi sembra di poter dire che la partita è veramente girata sugli episodi da VAR: qui però dobbiamo essere decisi e determinati a far passare il messaggio che la VAR vale! Prendere due rigori assegnati dalla VAR è ammesso dal regolamento; erano invece fino a quest’anno tacitamente ammessi come “facenti parti del calcio” errori/sviste anche grossolane degli arbitri per episodi NON ammessi dal regolamento. Ed è bene sottolineare che ad inizio campionato la Fiorentina si è lamentata per un NON uso della VAR o un uso NON coerente della VAR, mentre molti (spesso i beneficiari di cui sopra) si lamentano del fatto che la VAR vede cose che prima non si vedevano o si faceva finta di non vedere… roba virtuale come la chiama Gianpaolo. E per questo la VAR vale, ovvero sta assumendo un valore importante per la democrazia di questo sport.

Io mi prendo quindi con pieno orgoglio questa qualificazione, come mi prendo il punto di Roma con una Lazio che cerca di buttarla in caciara, perché adesso le cose non girano come ad inizio campionato. Sono contento per la rete di Babacar, che comunque continua ad essere prolifico nei pochi spazi ritagliati per lui… verrebbe quasi da pensare che sia veramente questa il miglior uso del senegalese. Non mi sembra ci siano stati elementi di particolare spicco, mentre c’è invece un problema vero legato alle seconde linee di centrocampo, dal momento che sentivo i brividi nella voce del cronista ogni volta che la palla circolava dai piedi di Sanchez. Una citazione particolare se la merita ovviamente Veretout, decisivo con la sua doppietta anche se sui Rigovar.

Forse ci si aspettava qualche esperimento in più e qualche giovane in più in campo: ma questa era partita vera e Gianpaolo ha mandato in campo l’ammiraglia non appena le cose hanno girato storto. Alla fine l’abbiamo svangata noi ed anche questo è un tassello importante nella crescita di questa squadra.

1 Commento

  1. Entrambi i nostri rigori erano sacrosanti. Il secondo, quello su cui si lamenta Giampaolo, fischiato subito dall’arbitro e sbandierato dal guardalinee. Che Giampaolo si lamenti del suo giocatore che ha fatto un fallo stupido, come quello di Caicedo.

    Io ho visto poca partita e ti posso confermare la tremarella tutte le volte che Sanchez toccava palla, spero che Corvino intervenga per un innesto serio nella linea di centrocampo. Non sette giocatori scommesse ma un giocatore di sostanza.

    Secondo me, purtoppo, Saponara non sarà mai un giocatore adatto ad una squadra che vuole giocare per la UEFA, troppo leggero di corpo e di testa.

    Sono contento invece per Babacar che ha fatto un gol e si è procurato un rigore. Vorrei vederlo giocare per 10 partite a fila senza pressioni e con una spalla adatta a lui (Chiesa?) accanto.

    Per il resto godiamoci il passaggio del turno e pensiamo alla prossima…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*