Punto importante… e meritato

Ancelotti ci ha tenuto subito a sottolineare che sono stati due punti persi per il Napoli, a voler sottolineare una certa supremazia. Da parte mia replico che per la Fiorentina questo è un punto importante… e meritato. E’ vero che Lafont ha fatto quattro interventi determinanti. Come è vero che Mertens e lo stesso Insigne non sono lucidi come in altri tempi sotto porta. Però la Fiorentina non è stata a guardare, ha pressato sempre alto il Napoli ed ha creato le proprie occasioni. E oltre ad una bella parata di Meret, se Muriel & co fossero stati più lucidi nell’ultimo passaggio, potevamo essere ancora più pericolosi. Bella prova di sostanza a centrocampo di Veretout (tornato a ottimi livelli), Fernandes e lo stesso Dabo. Una prova che ha consentito alla difesa, in emergenza, di non subire troppo le giocate di qualità del Napoli. Una menzione particolare la merita Ceccherini, che secondo me in questa parte finale di stagione merita più spazio. Muriel un po’ a corrente alterna. E’ vero che è sempre difficile toglierlo, ma Simeone meritava qualche minuto in più, perché la sua mobilità avrebbe creato problemi alla retroguarda partenopea. Anche Gerson si è acceso solo a momenti, mentre Chiesa ha fatto una buona prova, seppur non ai livelli delle ultime gare. Ci sono poi gli ultimi 15 minuti eroici, con la squadra praticamente in 10 per l’infortunio di Pezzella, che è andato a fare lo zoppo di punta. Un finale di gara che da ancora più spessore e valore a questo pareggio, importante, meritato. Il campionato sta iniziando a correre e questi pareggi di fatto rallentano la nostra corsa. Però la Fiorentina c’è e per ora c’è anche il tempo per rientrare.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.