Franck Ribery alla Fiorentina?

franck ribery

Non nascondo una certa sorpresa e un certo limitatissimo entusiasmo per Franck Ribery alla Fiorentina. La sorpresa perchè era da tantissimo tempo che a Firenze non arrivava un giocatore della caratura di Franck. Abbiamo avuto Baggio, Batistuta, Dunga, ma quando arrivarono da noi erano dei perfetti sconosciuti. Non paragoniamolo a Mutu, Ribéry è di più, per come la vedo io era dai tempi di Passarella che la Fiorentina non faceva un acquisto del genere.

Il limitatissimo entusiasmo deriva dal fatto che ha 36 anni e che dal Bayern Monaco, qualche anno fa, con Montella allenatore,  Pradè ds e una presentazione ai tifosi spettacolare, arrivò colui che non voglio nemmeno nominare. Fu un pianto durato due anni. Il più grosso investimento finanziario dei DV furono soldi buttati nel cesso. 🙁

Franck non è un grosso investimento finanziario visto che arriva come svincolato. Inoltre, non può, e non deve essere considerato, come un investimento tecnico ma come un investimento in esperienza e voglia di vincere. Più o meno il solito tipo di investimento fatto per Boateng o quello sfumato per Nainggolan. Un investimento “simbolico” della società per dire “ci siamo anche noi”. Con Franck in rosa diventiamo più appetibili per altri giocatori e un Sottil non avrà da lamentarsi se dovrà fare panchina.

Con Ribery, e Boateng, Montella ha scelto due chiocce importanti per i nostri giovani pulcini. Voglio sperare che le chiocce facciano bene il loro lavoro e siano di esempio negli allenamenti e in campo in quanto a garra e personalità. Perché , come dice il proverbio, unn’è i’ bere, gl’e’ i’ ribere che fa la differenza.

A questo punto le chiocce ci sono, i pulcini grazie a Corvino non sono mai mancati, mancherebbero un paio di galletti boni. Uno, per piacere, a centrocampo: una bella mezzala!

1 Commento

  1. Durante le presunte trattative anche il mio entusiasmo era abbastanza limitato: giocatore di 36 anni, che il Bayern ha mandato a scadenza, probabilmente con più di un pensiero di andarsi a ricoprire d’oro in qualche campionato asiatico o medio-orientale.
    Al momento del suo annuncio e del suo arrivo è cresciuta tantissimo però la voglia di metterlo alla prova. Ha rinunciato a diversi soldi di ingaggio, ma non è vero che per la Fiorentina è un affare a costo zero. Sono 8 milioni netti in due anni, ovvero 16 lordi. Un investimento che pochi possono fare in Italia e che nessuno ha avuto il coraggio di fare nel calcio che conta.
    La festa di ieri sera è stata un verso American Show. Ci dobbiamo abituare, anche se non è nel nostro stile, sicuramente non nella mia idea di calcio.Ma ci stava ed ho anche apprezzato. Ora però la parola al campo, perché in effetti, se il fisico è integro e la tenuta discreta, questo giocatore può davvero fare molto comodo.
    Aspetto anche io adesso qualche galletto buono. Anche secondo me servirebbe una bella mezzala. I nomi al momento battono altrove,mentre Montella tiene nascosti Zurkoswki e Castrovilli, bloccandone però la loro cessione… ci sarà qualche piacevole sorpresa?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.