Avanti

Colgo la palla al balzo dei due articoli di Simone per riprendere anche io a scrivere di Fiorentina. Prima di tutto felicissimo del passaggio del turno di Coppa Italia. La Fiorentina va avanti. Era forse troppo scontato, poco intrigante e a priori non così gratificante. Ma come detto da Simone, è stata dura, difronte fra l’altro ad un vecchio/odiato rivale. E alla fine ci siamo resi conto quanto sia stata importante la vittoria con il Monza. Lo è stata perché era la prima partita dell’era Commisso, era la prima partita del Montella 2.0, dopo che il Montella 1.5 aveva fallito in tutto e per tutto. Vittoria importante perché la Coppa Italia rimane comunque una competizione che la Fiorentina ha l’obbligo di giocarsi nel miglior modo possibile.

Sono d’altra parte felice, perché con questi articoli siamo a dire che anche iotifofiorentina.net va avanti. Vedremo meglio come nelle prossime settimane, ma vogliamo stare vicini a questa Fiorentina “americana”.

Entrando nel merito della partita, non possiamo farlo senza considerare che la Fiorentina è ancora un cantiere aperto, per di più con giocatori a diversi livelli di preparazione fisica. E’ vero che a tratti siamo stati molto lenti e prevedibili. Però ho visto idee di gioco che se interpretate a velocità giuste e con interpreti giusti, possono di nuovo farci divertire molto. Mi piace la logica del doppio regista, anche perché Pulgar ha doti anche di interdizione. Mi piace come scendono i terzini e come si arriva a ridosso dei 16 metri. Era invece evidente che la Fiorentina aveva sempre pochi giocatori in area di rigore. E sicuramente occorre registrare i meccanismi di non possesso. Ancora non è chiaro che Fiorentina avremo il 3 settembre. Sono abbastanza confidente comunque che sarà una Fiorentina competitiva. E’ chiaro che siamo in una fase di trasformazione societaria, di organico, di impostazione tecnica e le cose non possono essere giudicate singolarmente fino a quando il tutto non è a regime.

Diveramente da quello che in molti, sia a livello mediatico, sia forse anche gestionale, tendono di sventolare ed enfatizzare, c’è molta continuità fra la vecchia e la nuova gestione. Avevo molto timore di “americanate” spavalde di impatto immediato quanto deleterie. Avevo timore di un repulisti esasperato. Commisso però sembra imprenditore vero. La nuova Fiorentina non seguirà il mantra delle plus valenze, ma non vuole (per fortuna) regalare niente a nessuno. E Pradé ci ha avvertito per tempo che avrebbe fatto mercato dopo il 10 agosto, sapendo fra l’altro che ci deve essere anche qualche cessione per fare buoni acquisti. E’ toccato a Veretout, toccherà molto probabilmente a Biraghi e forse a Simeone. La Fiorentina però ha deciso anche di seguire un certo discorso tecnico, valorizzando giocatori come Dragowsi, Pezzella, Milenkovic, Benassi ed ovviamente Chiesa. La Fiorentina ha deciso soprattutto di valorizzare il settore giovanile, confermando Vlahovic, Montiel, Ranieri, Sottil e forse anche Venuti. Ovviamente ha iniziato a farsi sentire anche l’impronta che la nuova società e la nuova direzione tecnica sta cercando di dare alla Fiorentina. Da una parte, una gestione che lavorerà molto sul marketing, sul brand di Firenze. Questa è una grande novità, di cui però dobbiamo aver consapevolezza che la Fiorentina non può essere più solo “cosa di pochi”. La Fiorentina dovrà essere sempre più internazionale, sempre più di tanti. Spero che di questo tutti ne siano consapevoli. Da un punto di vista tecnico, poi, Pradé vuole fare il giusto mix fra giovani promesse e giocatori di esperienza. A Montella il compito di valorizzare entrambi. E se è vero che tanti giovani arrivano dalla precedente gestione, è anche vero che nella precedente gestione avremmo forse visto in campo Simeone, Eysseric, Dabo. Ed invece la Fiorentina va avanti con Vlahovic e Montiel e questo è davvero un bell’inizio.

Forza viola e buon campionato a tutti.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.