Qualcosa di Maleh

Ieri a Moena, dopo quella del mister, è stata fatta la prima presentazione ufficiale di un nuovo giocatore della Fiorentina, nel caso specifico di Youssef Maleh. E’ stata anche la prima senza Antognoni, con Barone che ne ha preso il posto. Diciamo che in termini di dialettica e capacità oratoria ha fatto rimpiangere il Corvino dei tempi d’oro, anche se Pantaleo le idee calcistiche le aveva ben chiare. Per fortuna non è stato prolisso e alla fine ci interessano anche poco le qualità oratorie del direttore generale. Volevo invece dire qualcosa di Maleh. Da quello che ho potuto vedere in qualche immagine (sia con il Venezia, sia oggi nella partitella) e da quel poco che abbiamo potuto sentire alla presentazione, sembra un ragazzo determinato, serio e con qualità tecniche e fisiche importanti. Non è caduto neppure nella retorica dell’accoglienza, facendo capire che è nato in Italia e si sente italiano. E allora sono davvero curioso di vedere che scelta farà ITaliano su di lui. Da quel poco che ho visto oggi pomeriggio, penso che un giocatore come Amrabat faccia più fatica di altri ad entrare nei meccanismi del mister: pochi tocchi, giro palla veloce, verticalizzazioni. Come prima impressione estiva a metà luglio mi verrebbe da dire che sono molto più funzionali Maleh e lo stesso Benassi. L’ex granata avrà i suoi difetti… ma se c’è da attaccare l’area di rigore e trovare la porta, penso rimanga uno dei centrocampisti più interessanti della serie A.

1 Commento

  1. Ho sentito anche io la presentazione ed ho sentito anche io la dialettica di Barone. Forse ha fatto rimpiangere il Corvino dei tempi d’oro, ma non ha fatto rimpiangere Antognoni. L’unico 10 doveva sempre leggere da un foglietto sgualcito per raccontare qualcosa del ragazzo che aveva accanto e lo faceva con una svogliatezza e uno sfavamento mai celati.
    Barone almeno lo fa in modo professionale.

    Poi su Maleh non ho niente da dire, molto serio, molto conscio della grande occasione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.