Brutta Fiorentina “a Lazio”

Brutta battuta d’arresto con la Lazio che ha presentato una squadra, la Fiorentina, difficilmente giudicabile. Soprattutto è difficile trovare qualche buona prestazione per fare il medagliere, a parte Neto che cerca di evitare l’evitabile e tiene a galla la Fiorentina almeno fino al rigore del 2 a 0. Altre note non completamente stonate arrivano da Pizarro e Mati.

Neto

Neto oroCompie qualche intervento salva-risultato, nel senso che mantiene la Fiorentina appesa all’1 a 0, fino a quando appunto Tomovic non combina il pasticcio causando il rigore, che di fatto ha chiuso una partita che per la Fiorentina non è mai iniziata. La nota positiva è che Montella può continuare a puntare (quando serve) su questo portiere.

Pizarro

Pizarro argentoEntra all’inizio del secondo tempo e sicuramente la Fiorentina inizia a girare. E nei primi minuti sembra quasi ci siano i presupposti per raddrizzare la partita. Ma tutto si risolve in un pericoloso tiro dal limite di Badelj (che fra l’altro poteva fare molto meglio), dopo di che cala il sipario.

Mati Fernandez

Mati Fernandez bronzoAnche lui non è che abbia brillanto, ma quantomeno ha lottato, ha preso qualche punizione importante, ha cercato di portare avanti il baricentro della squadra, ma spesso predicando nel deserto.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.