Pagelle di speranza

Perché è stato divertente e perché scatenano più discussioni ecco le pagelle “di speranza” della partita Fiorentina – Roma di Europa League. Niente è perduto ma ci vuole più cattiveria per passare il turno. Soprattutto ci vorrebbe una Fiorentina nuovamente umile, difensivista e grintosa come vista in qualche partita recente, l’atteggiamento pressing-alto alla fine lascia solo l’amaro in bocca perché scopre paurosamente la difesa.

I migliori

Neto

Neto il migliore nelle pagelle contro la RomaE’ grazie a Neto se siamo ancora aggrappati alla speranza di poter passare il turno. Para il rigore che non aveva provocato, salva un altro paio di occasioni, non può proprio niente sul gol.

Ilicic

Ilicic argentoLa sorpresa più bella della partita è il suo gol di destro, un gol che ci voleva per gratificarlo dopo le innumerevoli prestazioni condite solo di impegno. Adesso che giochi senza timore e ci faccia vedere se è da Fiorentina o meno. Il tempo scarseggia.

Badelj

Badelj bronzoProbabilmente quello che ha giocato meglio della Fiorentina ma che non ha avuto gli acuti che lo avrebbero innalzato più in alto sul medagliere. In questo momento è il nostro miglior centrocampista.

Bene

Pizarro

Fino a che sta in campo la Fiorentina gira a meraviglia e la Roma non la vede mai.

Salah

E’ lui che innesca Ilicic per il gol, è lui l’unico nostro terminale offensivo così come lo era Cuadrado. Da solo non può niente.

Borja Valero

Bene più che altro per la fiducia con la speranza di rivederlo sui suoi livelli anche quando le partite contano e gli avversari picchiano. Gioca tanto, tanti palloni, tante corse, purtoppo anche tante a vuoto a fare pressing da solo. Spremersi in quel modo giova a chi attacca o a chi difende?

Benino

Mati Finta Fernandez

Entra al posto di Pizarro e la differenza si vede. Si da da fare per quanto può ma i suoi limiti ormai li conosciamo e quando la partita diventa fisica lui non può niente.

Gonzalo Rodriguez

Tutta la difesa balla e lui non riesce ad impedirlo nonostante una discreta partita. E’ sicuramente il migliore dietro.

Malino

Joaquin

Gioca abbastanza peggio di come ci aveva abituato negli ultimi mesi, sicuramente gli impegni ravvicinati gli pesano parecchio.

Basanta

Non è brillante come sempre e soffre le incursioni della Roma dalla sua parte.

Alonso

Un’ottima partita macchiata dall’atteggiamento di burro sul gol di Keita. Va bene che sei giovane, va bene che ti hanno spinto, ma non puoi lasciarti andare come una pera cotta e sperare che l’arbitro ti fischi il fallo.

Babacar

Rientrava da un infortunio, ha giocato circa un quarto d’ora ma non si è immedesimato nella partita. Serve di più, il talento non basta.

Male

Tomovic

Dispiace dirlo ma ha giocato male per tutta la partita. Forse non in condizione dopo l’infortunio a Milano, forse non aiutato dal centrocampo così come tutta la difesa.

Aquilani

Dispiace per il suo grande estimatore Gattaccio, capiamo la condizione difficile, ma non è possibile presentarsi con un tacco sulla prima palla giocata e malamente persa. Mentalmente è un giocatore ormai sazio che non serve più alla Fiorentina.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.