Mentalità internazionale

PresidentiDavide: Ciao Simone. Se non sbaglio in queste due settimane hai un po’ staccato la spina. La pausa ti ha più caricato o preoccupato per il tour de force di aprile?
Simone: La pausa mi ha calcisticamente rilassato ma non mi ha fatto dimenticare l’ultima partita. Infatti. il tour de force che ci aspetta, mi fa tremare.

Davide: Sicuramente ripartiamo con una partita molto difficile e delicata. Sinisa sembra fare sul serio. Cosa temi di questa Samp?
Simone: Temo tutto: l’atteggiamento, l’entusiasmo, la voglia, la spensieratezza. Tecnicamente non sono inferiori e come modalità di gioco ci sono superiori. Per fortuna Montella ha detto che si arrabbierebbe se prendessimo gol in contropiede.

Davide: Ed infatti mancando Savic e forse anche Pasqual, penso che giocheremo a 4, cercando le verticalizzazioni di Salah e Gomez. Con Ilicic squalificato, sarà invece di nuovo il turno di Diamanti?
Simone: Sinceramente non ho seguito quasi niente e arrivo alla partita di domani con zero informazioni. Salah e Gomez sicuri, se dovesse giocare Diamanti, lo vorrei vedere dietro le punte. Sul tipo di difesa concordo con te che mancando Pasqual è meglio giocare a 4. Certo che per noi è solo la prima di 9 partite in un mese, mentre per loro è una partita ordinaria.

Davide: Per noi invece importante o determinante per l’obiettivo terzo posto in campionato?
Simone: Importantissima come tutte, Montella è stato chiaro, si gioca sempre al massimo e il campionato è uno degli obiettivi. La rosa ampia e ben gestita deve essere il nostro di più.

Davide: Ma come giudichi oggi questo Mihailovic?
Simone: Sorprendente. Mai mi sarei aspettato potesse arrivare a tanto dopo quello visto a Firenze, dove per altro ebbe un incarico troppo importante, una squadra da rifondare e tanta sfortuna. Certamente uno stile completamente diverso a quello di Montella.

Davide: Stili diversi anche fra Andrea DV e Ferrero… a me questo personaggio lascia ancora molte perplessità, anche se alla fine male non ne fa. Tu ti sei fatto un’idea?
Simone: Sinceramente no. Lo conosco veramente troppo poco ma, per definizione, non mi fido di chi fa troppo rumore. Preferisco i DV così come preferisco Montella, perché sono di mentalità internazionale

Davide: Insomma domani partita dalle mille sfide, da quella in chiave Europa, allo stile degli allenatori amici, dal ritorno degli ex, al modo di essere presidenti. Dovremo mettere in campo questa mentalità internazionale. Te la godrai?
Simone: La guarderò sicuramente, se riuscirò a godermela dipenderà dalla Fiorentina.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.