La Fiorentina si sblocca

La Fiorentina si sblocca

Finalmente la Fiorentina si sblocca in campionato e stravince a Verona per 5-0. La prima cosa da dire è che non eravamo brocchi prima e che non siamo campioni adesso, siamo una squadra giovane che deve trovare le misure e, forse, una sistemazione al centrocampo. Prepariamoci per la gara con il Bologna senza illuderci troppo perché non capiterà di fare tre gol nelle prime tre azioni.

La Fiorentina ha collettivamente giocato bene e sarebbero in tanti a meritarsi di salire sul podio, l’unico che ha mostrato qualche incertezza, sopratutto difensiva, è stato Gaspar.

Oro: Veretout

Medaglia di OroCome tutti ha proseguito sulla strada dell’affiatamento ed ha offerto una prestazione convincente a tutto campo condita da un magistrale gol su punizione. Che avesse doti balistiche discrete lo aveva mostrato anche contro l’Inter prendendo un palo. Purtoppo non ha un passo velocissimo però manteniamo la nostra fiducia sul calciatore.

Argento: Thereau

Medaglia di ArgentoProbabilmente il giocatore che mancava più di tutti nella rosa, una punta che sa partecipare al gioco di squadra, che si impegna a difendere, che da imprevedibilità, che mette dentro una buona dose di presenza fisica. Si incarica di battere il rigore, che trasforma con semplicità, trasmettendo a tutti quelle dose di esperienza indispensabile. Babacar entra al suo posto, magari diventasse come lui!

Bronzo: Chiesa

Medaglia di BronzoNon fa gol ma si procura il rigore che chiude la partita e garantisce tanta corsa e tanta pericolosità in attacco. Non ha il piede raffinato ma è giovanissimo e se dovesse migliorare come realizzatore potrebbe diventare molto interessante. Lui è Thereau formano una bella coppia di supporto al centravanti.

Viene da chiedersi che posizione di campo occuperà Saponara quando sarà a disposizione.

1 Commento

  1. Dai che siamo bellini, ok il Verona non è il real Madrid, e sono sicuro che le tre in testa al campionato ci sfasciano quando le becchiamo.
    Ma con le altre possiamo essere la mina vagante che può dar noia.
    Bello vedere queste facce giovani e felici e non più tutti musoni.
    Felice per il “l’ètuttovero” che ha il goniometro nel destro… Quelle punizioni cominciano a non essere un caso.. E mi hanno riportato alla mente zico (dio mi perdoni… Baggio no.. Perché le piazzava da più vicino).
    E poi lo ripeto, facce sorridenti e Stefano Pioli mi sta profondamente simpatico.
    Forza ragazzi che voglio 4 punti nelle prossime due eheh

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*