Mancata la convinzione

Ho letto un po’ in giro che nella sconfitta al San Paolo alla Fiorentina è mancato il coraggio: non sono d’accordo. La Fiorentina ha fatto la sua partita, quella che lo stesso Pioli ieri ci ha un po’ anticipato: ovvero saper difendere bassi e saper ripartire con giocate in verticale. E questo è quello che la squadra di Pioli ha provato a fare. Giocare a Napoli in questa giornata, dopo la batosta della Samp, sarebbe stata la peggior partita possibile per tutte le squadre di serie A e comunque la Fiorentina non è andata a Napoli a fare un gioco di catenaccio e ostruzione e alla fine, anche se il Napoli ha fatto spesso la partita, ha giocato alla pari. Ha saputo difendere molto bene, con ordine, con le distanze giuste e con i presupposti per creare ripartenze pericolose. C’è riuscita però solo 2/3 volte. Ecco.. è mancata la convizione nella fase di possesso, perché la squadra viola aveva le occasioni (e direi anche le qualità) per verticalizzare e mettere in difficoltà il Napoli: però ci sono stati appoggi insicuri, passaggi calibrati male, con la sensazione che la testa pensasse più a come riposizionarsi indietro, che non a provare a sfondare. L’esempio più riccorente è quello di Gerson, che sembra a volte stare ad aspettare il momento giusto per fare la grande giocata, piuttosto che fare in modo perfetto giocate non difficili, ma importanti. Abbiamo pagato un po’ in questa cosa anche la ruggine da gara nelle gambe e nella testa di Veretout. Strano a dirlo, ma il più lucido davanti è stato Eysseric, oltre ovviamente agli strappi (a coprire e ad attaccare) di Chiesa. Dietr,o come detto bene, a parte l’uscita palla al piede (sbagliata) che ci è costato il gol. Peccato, perché a quel punto la partita sembrava scivolare sul pareggio, che ovviamente sarebbe stato un buon risultato. Sappiamo comunque che abbiamo una squadra giovane e con dei valori: Pioli sta dando un’impronta di gioco sempre più chiara; deve trovare il modo di dare anche la convizione che certe giocate possono essere fatte con più qualità e con più cattiveria.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.