Furto autorizzato

La sensazione è  che stasera la Fiorentina ha avuto il primo assaggio di quella che sarà la scenaggiatura di questo campionato, che vede due tipi di attori: chi prova a vincere e chi deve vincere. Diciamo che la Fiorentina è sicuramente della prima specie e pensando positivo, stasera usciamo con la consapevolezza che la squadra avrebbe meritato i 3 punti. Però ne usciamo con zero e diventa protagonista un signore, l’arbitro Mazzoleni, che ha preso decisioni in modo unilaterale. Un rigore dato dal VAR, quando l’arbitro ha visto che si è mosso un porpastrello di mezzo cm e che fa chiudere il primo tempo con il vantaggio dell’Inter immeritato. Amminizioni iniziate dopo poche minuti a Chiesa per una mano sulla spalla innocua… e chiuse con la NON seconda ammonizione per Asamoha, fallo duro, plateale. Fallo più che dubbio in area su Chiesa, che poi da il via al raddoppio dell’Inter, neppure considerato. In tutto questo e proprio in quella azione c’è l’unica disattenzione della Fiorentina, forse dovuta anche a quella doppia ingiustizia appena subita.  Durante tutto questo c’è una bella prova di coraggio, di qualità e di gioco di squadra della Fiorentina, a cui manca ancora un po’ di cattiveria in area di rigore. La Fiorentina, però, specialmente nel secondo tempo ha messo sotto l’Inter, con un centrocampo sempre più aggressivo e preciso nelle verticalizzazioni, con Mirallas prima e anche Pjaca dopo sempre spine nel fianco e con un Chiesa davvero indemoniato. Purtroppo abbiamo invece pagato la non lucidità di Simeone arrivato a questa partita veramente stanco: il vero problema di Pioli probabilmente è che di Simeone ce n’è uno solo, anche se gli ultimi dieci minuti dicono che potrebbe valer la pena dare un po’ più spazio anche a Vlahovic. Anche alla difesa c’è poco da rimproverare, anche se qualche confidenza eccessiva di Lafont ha fatto venire i brividi (però bravo davvero con i piedi). Peccato per quella uscita fuori tempo di Hugo, che ha dato a D’Ambrosio la possibilità di diventare l’improbabile protagonista, insieme a Mazzoleni, di questa serata, per suggellare questo furto autorizzato.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.