Punto di domande e risposte

La Fiorentina pareggia in casa con il Genoa, ultimo in classifica, e gela un po’ il ritrovato entusiasmo dei tifosi. Dopo la vittoria a Napoli c’eravamo posti la domanda: chi siamo noi veramente? Beh, la risposta potrebbe essere: siamo questi. In parte vero, ma occorre fare le riflessioni. Prima di tutto è vero che Dragowski è stato il migliore in campo. Come è vero che potevamo anche perdere. Però è anche vero che la Fiorentina ha fatto la partita, è stata in partita, non ha impegnato tantissimo Perin, ma ha avuto diverse occasioni. Per quanto mi riguarda, quello con il Genoa è stato un punto di domande e risposte. La prima domanda è: cosa sta succedendo a Capitan Pezzella? Non è che sta perdendo fiducia di società, tecnico e magari squadra, ovvero è sul mercato? Una domanda invece è per la direzione sportiva. Siamo sicuri che il centravanti era più urgente di un centrocampista? Possibile che Iachini deve mettere Eysseric mezzala? L’uscita di Castrovilli ieri ha reso palese il vuoto che Pradé ha creato sulla mediana viola. A proposito, una domanda che interessa tutti i tifosi viola è: cosa è successo e come sta il nostro centrocampista di maggior valore? C’è una domanda anche per il settore arbitrale. Perché si consente al signor Orsato di arbitrare con questa superbia, ignorando la VAR (fallo su Milenkovic), distribuendo cartellini assurdi per i nostri diffidati, governando la gara solo con lo sguardo di chi ti può punire quando vuole?

La gara, però, come detto ha dato anche risposte. Quelle positive sono la crescita costante di Lirola. La prestazione di Dragowski appunto, ma anche di Chiesa e Castrovilli. La gara ha confermato anche che comunque l’atteggiamento in campo dai viola assomiglia sempre di più al suo tecnico. La partita ha confermato pregi e difetti di Benassi. Ottimo nella lettura e nell’essere giocatore di quantità, nel saper andare in area di rigore. Però troppi i passaggi sbagliati, nella misura e nei tempi. Pulgar conferma per ora di fermarsi al compitino. E Caceres che è buono per fare la lotta dietro. Ma per lui impostazione è davvero una parola oscusa. E si è visto anche che è troppo penalizzante nel gioco viola avere come esterno un calciatore con il piede invertito, come è successo con Venuti. Ed anche in questo caso penso sia stato un rischio affidarsi completamente a Dalbert, visto che Terzic non viene proprio visto. Iachini ha lanciato Maxi Olivera. E se fosse la sorpresa? 🙂

Riassumendo, siamo questi e potremmo anche andare benino per salvarci. Se vogliamo invece dare un senso un po’ diverso a questa stagione, in questi giorni Pradé deve davvero trovare 2/3 rinforzi che riescano ad alzare il valore assoluto in certe zone del campo. Come si dice, tre è il numero perfetto, se non altro perché domenica prossima mancano proprio Milenkovic, Caceres e Castrovilli, giocatori che oggi Iachini farebbe veramente fatica a sostituire degnamente.

2 Commenti

  1. Oserei dire che non posso che condividere al 100% quello che dici. Sono peggiorato io o sei migliorato te nella “lettura calcistica”? 🙂

    Partirei subito da Pezzella, che non avevo voluto criticare mai in questo campionato perché una partita ogni tanto si può sbagliare, però lui ne sta sbagliando troppe. Fin dall’inizio un’incertezza dietro l’altra, in impostazione, in marcatura, in concentrazione. Insomma, io credevo che la difesa fosse a posto, ma se il più bravo, nonché capitano scricchiola si va tutti a rotoli…

    Benassi purtoppo continua a sbagliare troppi passaggi facili. E giustamente tutti mugugnano. Possibile sbagliare 6 o 7 passaggi a partita per un centrocampista che gioca in serie A? Forse non sbagliasse questi 6/7 passaggi non giocherebbe con noi?

    Anche su Caceres concordo completamente, però lui è un difensore e anche in prestito.

    Così come concordo sull’arbitraggio, possibile che non sia stato visto il rigore su Milenkovic? Preziosi è ancora troppo forte per scendere in B? Però rimaniamo con gli orecchi bassi e lavorare come dice sempre Beppe.

    E Pradé, o Barone, o Commisso, si devono dare un mossa in questa settimana. A noi mancano due centrocampisti di livello decente. Presi quelli, se ci sono altri soldi, mettiamoli su un difensore, ma prima, in tutti i modi, due centrocampisti.

    Concordo anche sulla visione generale della gara, la partita l’ha fatta la Fiorentina, il Genoa si è difeso con ordine ed ha avuto tutte le occasioni solo in contropiede.

    • “Sono peggiorato io o sei migliorato te nella lettura calcistica? “.
      Sicuramente sei peggiorato te. Quando non hai nessuno con cui prenderla direttamente, diventi scontato come tutti 😀
      Avremmo bisogno, che so… di Ilicic per esempio, per distinguerti dalla media 🙂

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.