Che delusione!

delusione

Che delusione!

Caro Beppe, se la Fiorentina vista ieri con il Brescia è la tua Fiorentina, è una delusione completa. Peggio di quella di Montella, peggio di quella di Pioli, peggio di quella del mago Portoghese.

Da qualche parte su Internet ho letto “è un allenatore che ha paura anche di se stesso”. Come dare torto a certe parole? Quella che abbiamo visto fino ad ora è solo una Fiorentina che ha paura, che si difende, che gioca senza giocare e che non mette in campo nemmeno la grinta per cui eri famoso.

Ieri una delusione dietro l’altra:

  • c’era bisogno di Duncan? Non avevamo già Benassi in quel ruolo e su quel livello?
  • Lirola a sinistra e Caceres a destra?
  • Milenkovic in panchina per poi farlo giocare? Abbiamo difensori meglio di Milenkovic?
  • Ribery negli ultimi trenta minuti ha passeggiato per il campo e te non hai avuto il coraggio di toglierlo? Almeno Montella coraggio nelle scelte l’aveva.
  • Cutrone e Sottil in campo al 91′. Che considerazione avranno di te questi due giocatori da ora in avanti?

Un capitolo a parte si merita Chiesa, che è figlio di papà come Simeone, e che ormai si considera e viene considerato giocatore di livello sopraffino, che ormai non fa più i contrasti. Montato, spocchioso, aspirante ad altri lidi. Chiesa è un medio giocatore di serie A, tutto quantità, che potrebbe fare bene il quarto di centrocampo. Almeno Simeone non era montato ma umile. Che delusione.

Ormai l’anno è disgraziato in ogni senso quindi pensiamo solo a salvarci. Per l’anno prossimo: Perdè fuori, Beppe fuori, Chiesa fuori.

1 Commento

  1. Come dicevo nel mio articolo, non me la sento proprio di giudicare la partita in se stessa e neppure le prestazioni dei singoli. Possiamo invece fare discorsi più generali, partendo dal mister. Beppe non fa impazzire: senza volersi accanire su cose tecnico/tattiche, la verità è che ci sta simpatico, ma non lo abbiamo mai ritenuto (volontariamente o incosciamente) alla nostra altezza… e forse anche a ragione. Alche scelte di lunedì sembrano strane, ma non possono essere dettate solo dalle capacità del tecnico. Per lo meno, capiamo cosa succede nelle prossime settimane: la modalità di smaltimento della positività, piuttosto che la capacità di allenarsi da soli in quarantena è troppo soggettivo per fare oggi valutazioni.
    La penso ovviamente in modo diverso su Chiesa (e purtroppo penso diverse club a livello europeo) ed in fondo anche sul Cholito Simeone, che non è un fuoriclasse, ma a 25 da compiere ha segnato 40 reti in serie A, che sono comunque da calciatore superiore alla media.

    Infine Pradé. Ho anche io qualche dubbio… lo ho ormai sui cavalli di ritorno. E mi piacerebbe andare su qualche nome alla Sartori/Giuntoli … Però Pradé ha fatto il mercato estivo 2019 praticamente in apnea. Abbiamo una rosa con età media bassa e secondo me tasso tecnico sopra la media. Abbiamo Chiesa eventualmente da mettere sul mercato. C’è poi un mercato di gennaio da valorizzare nel prossimo anno, con Koume, Amrabat e anche Agudelo direi. Merita quindi la chance di quello che sarà un anomalo mercato estivo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.