Ripartiamo o no?

La Fiorentina sta per ripartire, ripartiamo anche noi?

La Fiorentina ha vinto 5-0 contro la Lucchese la seconda amichevole della stagione. Gioco così, così. Mister Iachini che in panchina lo si sentiva consigliare solo “gioca, gioca”, un “dai e vai” e poi qualcosa tipo “lega…” di cui non ho capito il significato, forse nemmeno la parola per bene. A fine partita si è mostrato, come dire, contento che l’amichevole era finita. Non è sembrato proprio che la partita avesse avuto un senso per lui. Più che altro una sgambata per far divertire i ragazzi.

Quindi se la partita ha avuto poco senso per Iachini ne ha poco anche per noi, forse Iachini, nella più totale genuinità, non ha saputo “arricchire” il dopo partita di significati inutili, buoni solo per riempire gli articoli dei giornalai e la bocca dei tifosi beceri.

Soliti vizi, solite virtù, solito pressing alto. Se la palla non la tocca Ribery la Fiorentina non si accende e un paio di volte ci siamo fatti trovare in inferiorità numerica contro una squadra di Lega Pro. Non proprio incoraggiante.

Amrabat compitino, regia affidata a Duncan che se conferma quello che ha fatto vedere l’anno scorso ci farà perdere qualche pallone in posizione disgraziata; qualcosina si è visto da Lirola e Venuti (ha molto cervello e piedi decenti, peccato che nel calcio di oggi contino molto fisico e velocità). Kuame bene, si è fatto trovare pronto in varie occasioni e ha fatto qualche gol. Vetrina (si spera) per Saponara e Eysseric.

Fra due settimane avremo l’onere e l’onore di aprire il primo campionato dell’era COVID. Poco pubblico, pochi soldi per tutti.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.