Fiorentina – Torino dall’angolo

fiorentina torino

Quest’anno ho fatto la pazzia e mi sono abbonato al Viola Club e quindi le partite invece che vederle dalla curva le vedrò dall’angolo… L’angolo della sala con maxi-schermo. 🙂

Tanto per dare una rinnovata voglio iniziare a fare il mio commento tecnico/pagelle partendo dal fondo, cioè da chi ha giocato peggio.

E chi ha giocato peggio di Ribery?
Mi dispiace caro Franck ma così non ci siamo, l’impegno è stato tanto, la partecipazione lo stesso, ma i risultati sono stati molto scarsi e, anzi, stavi per combinare una bella frittata galattica. E’ vero che il tuo contributo è anche di presenza ma non siamo così forti da poterci permettere degli optional. Nel secondo tempo sei stato completamente negativo. Abbiamo bisogno di uno che cerca la profondità, non che viene incontro.

In questa speciale classifica al penultimo posto ci sarebbe stato Castrovilli, che aveva giocato male, molto male in impostazione, troppi errori di appoggio, un po’ meglio quando doveva correre e difendere. Poi è arrivato il gol che ha rimesso tutto in discussione ma non è apparso il Castrovilli dell’inizio campionato scorso. Forse si è per davvero troppo spesso pestato i piedi con Franck?

Una partita un po’ così anche per Jack Bonaventura, direi che ha partecipato molto alle varie fasi ma non sempre con risultati buoni. Accorto, ordinato, presente ma ancora con un leggero ritardo di condizione. Non vorrei che fosse proprio lui a fare posto ad Amrabat contro l’Inter. Presentarsi a San Siro con il lusso di Bonaventura e Borgia, come lo chiama Beppe, in panchina, è lo specchio esatto del nostro mercato, l’anno scorso avevamo Cristoforo e Eysseric.

Molto buona la partita di Dragowski che ha fatto un unico intervento ma decisivo, bene Caceres (sull’uomo fa sempre la sua bella figura), bene Ceccherini (non era facile sostituire Pezzella), bene Duncan, il regista non regista, che sembra sempre in ritardo ma poi ci arriva. Meglio in posizione più avanzata con più possibilità di inserirsi?

Secondo me una bellissima partita anche quella di Kouamé, è vero che non ha fatto gol, ma… c’era… diamogli tempo…

Ed eccoci ai migliori.
Terza posizione per Milenkovic, questo si che vale 70 milioni, questo si che va tenuto: ha annullato Belotti nonostante un’ammonizione rimediata per sfortuna. Guai a chi tocca Nikola.
Seconda posizione per Biraghi che ha messo dentro qualche cross al bacio, che ha giocato preciso in difesa, cha ha fatto la sua solita cappellata, motivo per cui non l’hanno tenuto a Milano. Aveva fatto anche gol. C’è bisogno però di un altro sulla fascia sinistra.

Il migliore per me è stato Chiesino. Diligente durante tutta la partita, è vero poco preciso negli appoggi e forse un pochino indisponente ma solo quando doveva attaccare, mai quando doveva difendere. Per me a livello difensivo si è comportato perfettamente, rispettando i compiti tattici che gli erano stati assegnati. Poi ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, uno scatto, uno solo e un assit al bacio per Castrovilli. Questo deve fare l’ala moderna. C’è da dire che di cross belli ne aveva messo dentro anche un altro ma nessuno lo aveva raccolto. A questo punto mi dispiacerebbe perderlo, lo vorrei vedere tutto l’anno nel suo ruolo.

Tutti gli altri hanno giocato troppo poco per essere giudicati, però Vlahovic non ha toccato palla, Lirola ha commesso i soliti errori clamorosi in appoggio (ma come si fa?) e Cutrone ha avuto una bella palla e l’ha giocata al meglio. Due parole per il debutto di Borgia Valero. Lo avevamo lasciato costretto a giocare seconda punta lo ritroviamo nel ruolo di mezzala a mezzo servizio. Vi pare poco?

Un buon voto anche al nostro Mister Beppe Iachini, che non fa mai la supercazzola nelle interviste. La Fiorentina ha giocato bene: concentrata, tignosa, umile, forse non bellissima ma molto propositiva. Da quanto non vedevamo quei cambi di campo da fascia a fascia? Da quanto non vedevamo attaccare su entrambe le fascie? Unico difetto la mancanza di uno che la spara dentro quando si arriva al limite. Pensare che il “catenacciaro” Iachini voglia arrivare in porta con il pallone fa effetto.

Per la prossima vorrei la conferma del 3-4-2-1. Chi lascerà il posto ad Amrabat? Bonaventura o Ribery?

Finisco facendo l’avvocato del diavolo: non sarà che il Torino era per davvero completamente fuori condizione ed ha una rosa abbastanza peggiore di noi?

1 Commento

  1. Leggo in ritardo anche questo articolo e sono costretto a commentare, perchè… sono COMPLETAMENTE d’accordo sui giudizi tecnici di Simone. E anche sul tono, stavolta.
    Un vero miracolo che vale un commento. 🙂

    Un grande saluto.
    Fabrizio “gattaccio viola”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.