Mezza classifica per una mezza squadra

DRAGOWSKY-CALLEON
DRAGOWSKY-CALLEON

Finalmente senza Ribery e dopo l’uscita di Pezzella, il nostro peggior centrale, la Fiorentina ha giocato da mezza squadra di mezza classifica. Alla pari con il Cagliari negli episodi, un po’ meglio nel piano complessivo del gioco.

Purtoppo anche Prandelli continua a proporre il catenacciario 5-2-3 che non aiuta il centrocampo né lo spettacolo, ma fa muovere la classifica che è l’unica cosa importante al momento.

Di fronte avevamo il Cagliari del professorino Di Francesco, del Cholito, che anche ieri ha fatto vedere perché gioca a Cagliari, e del pupillo Sottil, che non l’ha vista contro Biraghi. Una squadra alla nostra altezza, che è venuta a difendersi, che avrebbe potuto portare via un punto o più, che alla fine può recriminare solo sugli episodi (di gioco e non di arbitro) ma che non ha fatto vedere niente di meglio di noi.

Ieri, finalmente dopo tanto tempo, abbiamo visto una verticalizzazione veloce sulla fascia, un cross al centro e un gol del centravanti. Mancando Ribery, mancava finalmente l’accentratore/rallentatore di gioco che polarizza tutti i nostri palloni giocabili da un anno e mezzo. Speriamo che l’infortunio lo tenga lontano per almeno altri tre mesi.

Dei singoli voglio nominare Quarta ed Igor perché hanno commesso entrambi un ingenuità ed entrambi sono stati graziati, ma sono giovani e alle loro prime esperienze da titolari. Poi Bonaventura, che non ha fiato, ma negli 11 titolari ci sta. Infine Pulgar, possibile che non riesca a dare qualcosa di più?

Ieri mancava anche Castrovilli, quanto mi piacerebbe che Prandelli avesse il coraggio di passare ad una difesa a 4 con Pezzella in panchina e un centrocampo finalmente più denso.

Due parole sul mercato, Cutrone torna a casa senza aver avuto la possibilità di dimostrare niente ma, in fondo, non l’abbiamo pagato niente; mentre Lirola va in prestito gratis essendo costato 12 milioni e avendo dimostrato di avere solo un’ottima corsa. Pradé non va da nessuna parte almeno fino a Giugno.

E chi arriva? Arriva il Papu? L’unico calciatore forte sulla piazza che farebbe al caso nostro.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.