Senza Castro?

Stamattina i media sembrano tutti concordi sulla panchina di Castrovilli per lo Spezia. Sicuramente il ragazzo ha giocato male nelle ultime due gare e in generale non sta vivendo una grande annata. Al tempo stesso sembra che Prandelli voglia usare con Kouamé stesso approccio di Vlahovic, ovvero dare fiducia. Vista la cosa tatticamente, con presenza di Amrabat e Pulgar in mezzo, l’idea potrebbe essere quella di recuperare palla entro la metà campo e poi lanciare negli spazi i nostri due attaccanti. Con Bonaventura unico a provare a cucire un po’ il gioco, ma con il rischio che rimanga tagliato spesso fuori. Siamo così sicuri che Prandelli giocherà senza Castro? Io non escludo che dalla panchina partirà Kouamé, con una logica di centrocampo folto in fase di non possesso e magari un qualcosa che diventa un 3-4-2-1 in fase di attacco. Secondo me da più equilibrio e non rischiamo di rimanere in inferiorità numerica nella folta maglia di centrocampisti dello Spezia. Inoltre, se veramente Kokorin va in panchina per far presenza, saremo anche senza un vero cambio per l’attacco. E per chiudere, penso che Castrovilli abbia il dovere e il diritto di dimostrare in campo che vale la maglia che indossa, che come la storia del calcio ci insegna porta con se oneri e onori. Alla gara l’ardua sentenza.

Commenta per primo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.