Che fare contro il Napoli?

formazione
formazione

Visto che ho dieci minuti di pausa prima di fare pranzo e visto che la Fiorentina dopo sei giornate di campionato ci fa quanto meno ben sperare, non dico sognare; mi lancio in un bell’articolo sulla formazione della prossima partita, quella contro il Napoli.

Italiano ha dimostrato che, quando serve, non ci sono schemi che tengono ma solo il risultato. Chissà se azzarderà una formazione più coperta per affrontare il Napoli. Ecco quindi la mia.

In porta faccio scegliere la gerarchia: Dragowski

In difesa, da destra a sinistra: Odriozola, Milenkovic, Quarta, Biraghi. Abbiamo bisogno dei nostri uomini più veloci.

A centrocampo confermo quello delle ultime uscite che mi sembra ben assortito: Bonaventura, Torreira, Duncan.

All’attacco la mia sorpresa: Castrovilli, Vlahovic, Gonzalez

Castrovilli esterno alto nel 4-3-3 assicurerebbe una maggiore copertura al centrocampo, contribuendo alla fase difensiva più di Callejon e non facendo mancare niente di quello che offre lo spagnolo in quella offensiva.

Una Fiorentina ancora più corta, più compatta, con le linee ancora più vicine. Mister, che dici? Ti piace? 🙂

2 Commenti

  1. Devo dire che sei stato conservatore. Considerando che Castrovilli forse non sarà neppure convocato, si ritorna alla formazione base, con dentro Callejon. E alla fine è anche condivisibile. E per partire penso che la scelta dell’ex sia la soluzione migliore, almeno che Italiano non ci stupisca a destra (alto)proprio con Benassi. Unico altro dubbio riguarda il difensore centrale. Quarta secondo me è forte, però gioca sempre al limite nelle sue scelte e con gente come Oshimen e Politano potrebbe essere un rischio. Nastasic mi ha dato la sensazione di esperienza, freddezza. Non ricordo bene come è messo come velocità. Da considerare anche la necessità di raddoppiare Odriozola su Insigne.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.