I migliori della Fiorentina contro l’Esbjerg

Solo per questa volta pubblichiamo i migliori della Fiorentina contro l’Esbjerg insieme ad un breve commento sulla partita.

Matos

Medagliere Fiorentina: oro a Matos tra i migliori della FiorentinaMontella ha detto che è adatto sui campi pesanti, infatti ieri come a Dnipro ha giocato molto bene, dandosi da fare sempre quando c’era da difendere, facendosi trovare pronto tutte le volte che la squadra doveva ripartire, inventando il rigore che ha chiuso la partita con scaltrezza giovanile e brasiliana.

Ilicic

Medagliere Fiorentina: medaglia d'Argento a IlicicHa giocato esterno nel 4-3-3 in modo molto motivato, nel senso che si è visto molto spesso curare con attenzione anche la fase difensiva. Oltre a realizzare il gol del 2-1 si è costruito un altro paio di belle occasioni che poi non ha sfruttato a dovere. Sembra sulla via del ritorno.

Matri

Medagliere Fiorentina: medaglia di Bronzo a MatriUn gol, anzi un bel gol, che fa morale a lui e a noi che lo guardiamo perché dopo l’ottimo esordio aveva avuto un rendimento in continuo peggioramento. Per il resto una partita giocata con l’impegno di sempre a servizio della squadra.

Detto dei migliori, ci sarebbe da aggiungere semplicemente stendiamo un velo pietoso sul resto. Perché non basta Di Gennaro a tessere le lodi di Aquilani come vice-Pizzarro, non bastano i giornalisti ad esaltatare Borja Valero al rientro e Mati Fernandez nuovo insostituibile, non basta Sarti a difendere Neto a causa del freddo; la Fiorentina in difesa, ma soprattutto a centrocampo, ha giocato veramente male. Sarà stata la pioggia incessante, sarà stata la scarsa concentrazione visto il livello dell’avversario, sarà stato Montella che puntava al risparmio, rimane il fatto che abbiamo concesso troppo campo, troppe occasioni da rete (almeno 5) ad una squadra di serie B.

Non voglio fare né il disfattista né la checca isterica che si lamenta di un 3-1 fuori casa, eviteri facili entusiasmi e manterrei la concentrazione alta per il Parma perché se concediamo lunedì quello che abbiamo concesso ieri arrivederci quarto posto.

Una buona notizia è Mario Gomez che corre, tira, salta…

4 Commenti

  1. Credo che tanta parte del “giocar male a centrocampo” sia dovuta al campaccio (era bello zolloso da quello che vedevo), dal clima rigido (chi ha giocato sa che il freddo / fradicio non aiuta ) ho visto passaggi timorosi vero,
    ma tutto sommato siamo usciti bene e indenni (o quasi) da una trasferta che altre piu’ blasonate hanno preso sottogamba per finire a prenderlo nel sottocoda..
    La difesa senza gonzalo non è una bellezza…ma consoliamoci, Gonzalo ce lo abbiamo solo noi, purtroppo non è clonabile (come borja del resto :D) quindi quando manca si sente.. e parecchio.

    Dai al ritorno facendo i debiti scongiuri probabilmente finirà o con 1-1 o 2-1 per noi (sperando che lasci giocare un po’ di seconde linee piu’ gli indispensabili) e loro se non vogliono prendere l’imbarcata giocheranno per fare la loro figura senza esagerare.
    (c’e’ anche la possibilità che vengano a fare l’arrembaggio e … ma vediamo, Montella impara dai suoi errori diamogli fiducia :D)

  2. Mi sento molto più vicino al giudizio di Alessio, a cui suggerisco di far conoscere a Simone il suo cliente Ricci 🙂
    E’ vero che loro sono stati pericolosi in qualche circostanza. E’ anche vero che noi potevamo farne altri 3 minimo… e se Montella ad un certo punto ha detto facciamone un altro, significa che questa partita era pienamente in mano ai viola. Era palese che in certi momenti la squadra voleva tirare un po’ il fiato, perché in quel campo le energie si consumano il doppio.
    Dopo di che, noi abbiamo vinto 3 a 1 fuori, il Napoli ha pareggiato con lo Swansea, la Lazio ha perso in casa, la Juve ha fatto il secondo gol al 94, dopo averne preso uno regolare e annullato.
    Ma ora è già tempo di pensare seriamente a Parma.

    • tra l’altro come vi dicevo… l’inter fa paura solo quando l’arbitra un interista..oggi 1 1 col cagliari e piagnina il viareggino ha subito lacrimato incessantemente… che coerente, io lo facevo ministro delle pari opportunita’..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.